Categorie
Pellicole

I 10 consigli di Billy Wilder per scrivere una buona sceneggiatura… ma non solo.

Lui parla di cinema ma, in realtà, è un ottimo decalogo per qualunque “comunicatore”.

  1. Il pubblico è volubile
  2. Prendilo per la gola e non lasciarlo andare
  3. Sviluppa una linea d’azione chiara per il tuo protagonista
  4. Devi sapere dove stai andando
  5. Più sei elegante e sottile nel celare i punti saliente della tua storia, migliore sarai come scrittore
  6. Se hai un problema nel terzo atto, il vero problema sta nel primo
  7.  Un consiglio di Lubitch: lascia che siano gli spettatori a fare due più due. Ti ameranno per sempre.
  8. Sulle voci fuori campo: non ti mettere a descrivere quello che il pubblico sta già vedendo. Piuttosto, aggiungi qualcosa di nuovo a ciò che vedono.
  9. L’evento del secondo atto innesca la fine del film
  10. Il terzo atto deve crescere, crescere, crescere quanto a ritmo e ad azione fino all’ultima scena, e poi… – Questo è tutto. Non cincischiare.

(risorsa: Conversations with Wilder; img: Billie Wider, via)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.