Categorie
Sapevatelo Un ora e mezza non basta

Your social afterlife

Black-Mirror-2-Be-Right-Back7-122-630x310

Ho appena finito di vedere la prima puntata della seconda serie di Black Mirror (“Be right Back“), scritta da Charlie Brooker e diretta da Owen Harris.

Pensavo fosse fantascienza. Mi sbagliavo.

In rete ho trovato Liveson – Your social afterlife che ha un claim quasi perfetto: “When your heart stops beating, you’ll keep tweeting”. La pagina di lancio (previsto per marzo 2013) spiega candidamente che, una volta creato il tuo account, questo continuerà a twittare a tuo nome anche quando sarai passato a miglior vita. L’intelligenza artificiale che sta dietro al servizio, infatti, imparerà dai tuoi precedenti tweet cosa ti piace e cosa no, la frequenza di pubblicazione, il tuo stile e la tua sintassi, acquisendo, in pratica, la tua personalità.

Quando si dice ghost writing!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.